Cosa dicono del MASTER BIM. Metodi, Modelli e Applicazioni

Pensate che il Master organizzato dal Dipartimento ABC stia contribuendo alla vostra formazione professionale per entrare in maniera qualificata e qualificante nel mondo del lavoro?


Certo che sì, perché grazie alla formazione che ci è stata data e grazie al contributo di professionisti e professori esterni... possiamo dire di aver immagazzinato delle competenze spendibili assolutamente a livello lavorativo”. Architetto

Sì, penso di si, credo che ci sia la possibilità di spendere questa formazione nel mondo lavorativo. All’estero queste figure sono estremamente richieste, piano piano anche in Italia vengono gradualmente inserendosi nel mercato, quindi in un futuro prossimo ci sarà questa possibilità anche qua”. Architetto

È una formazione certamente spendibile in quanto un’amministrazione pubblica come il Comune di Milano si sta aprendo alla gestione BIM dei propri progetti e sta facendo capire che i tempi ormai sono maturi. Sicuramente riuscirò a trarre vantaggio da questa formazione”. Ingegnere

Il valore aggiunto del Master è avere la possibilità di parlare e aggiornarsi di continuo interloquendo con le persone che effettivamente stanno lavorando ora su quello che è il BIM in Italia. Quindi è un vantaggio che in nessun altro caso si può avere”. Ingegnere

Il valore aggiunto è che abbiamo imparato un nuovo modo di pensare al progetto e scomporlo nelle sue parti, e lì cambia proprio l’approccio rispetto a quello che era la progettazione tradizionale con metodi bidimensionali come il CAD, è proprio un modo diverso di concepire il progetto”. Architetto

Di sicuro confrontarsi con docenti e professionisti altamente qualificati è un punto di forza per la mia preparazione. Dubbi e perplessità, costantemente dietro l’angolo, vengono puntualmente chiariti grazie alla disponibilità dimostrata”. Architetto

"Sì. Credo però che non sia un punto di arrivo ma un punto di partenza perché non si finisce mai di imparare. Credo però che, in particolare, il periodo di stage ti aiuti molto a capire se stai facendo la scelta giusta o no." Architetto

"Il Master fornisce sicuramente delle basi e degli stimoli che incentivano la crescita professionale. Per un professionista è un valore aggiunto, poiché specializza e allo stesso tempo consente di avere una visione più ampia di interessi in ambito lavorativo. Attraverso la diversa natura delle attività erogate durante il percorso di studi, tra ore di lezione, esercitazioni e stage, il Master permette l’acquisizione di solide competenze e agevola l’inserimento del professionista in modo piuttosto qualificato e al passo coi tempi."

"Sicuramente sì, in quanto il BIM ad oggi è un argomento nuovo e innovativo mai affrontato nella mia carriera universitaria. Sto imparando tantissimo e questo grazie all’impostazione molto “pratica” del Master."

"Ad oggi, nel nostro campo lavorativo, è quasi indispensabile possedere delle capacità che vanno oltre il titolo di laurea. Il Master del Dipartimento ha sicuramente contribuito alla mia formazione professionale e mi ha dato l’opportunità di entrare in contatto con società/professionisti che in altro modo sarebbe stato difficile raggiungere. Il problema emerso, invece, è come il BIM ancora non sia valorizzato dal mercato attuale. Lo sforzo nella formazione e nella produzione di progetti di questo tipo non viene percepita come una risorsa, come una qualità – ad oggi imprescindibile – per un buon progetto, ma nella maggior parte dei casi come un costo, sia da parte delle aziende sia da parte dei committenti."

"Penso che il Master stia contribuendo alla mia formazione in maniera più che positiva, non sono totalmente convinto sul “qualificato” mentre reputo corretto il termine “qualificante”, quest’ultimo visto in chiave di una figura che si qualifica, specializza professionalmente in corso d’opera."

"(...) Il BIM serve per avere una formazione completa, per guardare al futuro, per poter unire più discipline e per diversificare come stile e modo di lavorare. Credo che tutti debbano specializzarsi e studiare questo nuovo processo che sta prendendo piede e capire che il mondo del lavoro è cambiato e per lavorare serve anche il BIM."

A metà del percorso formativo, siete già in grado di individuare un vostro possibile orizzonte professionale percorribile?


Sì, grazie al Master intrapreso ci sarebbe la possibilità di inserirsi nel mercato estero dove la normativa sull’utilizzo del BIM è già avanzata, come progettista BIM inizialmente e con l’aspirazione di poter arrivare alla mansione di BIM Manager per la gestione dell’intero processo edilizio”. Ingegnere

Sì, la consulenza a studi professionali per l’adozione delle procedure BIM; l’inserimento in uffici tecnici pubblici per la valutazione delle gare d’appalto sviluppate in BIM; inserimento in studi professionali innovativi che possono competere a livello internazionale; possibilità maggiori di inserimento in studi professionali esteri”. Ingegnere

Considerando il percorso seguito fino ad oggi, ed il fatto che il BIM sta prendendo piede in Italia e sta diventando dunque strategico anche per il nostro Paese, penso che ci siano tutti i buoni presupposti per indirizzarsi verso realtà quali imprese di costruzione, società di Ingegneria, studi di architettura che sono oggi soggetti interessati a questo mondo e ai vantaggi che il BIM può offrire per tutti i settori tramite la collaborazione e l’interoperabilità dei software”. Architetto

Mi sento fortunata sotto questo punto di vista, mi è stata offerta in uno studio un’ottima posizione. Ciò non toglie che è necessario guardare sempre avanti e restare informati e formati, l’orizzonte professionale nel campo BIM è in continuo mutamento”. Architetto

Mi piacerebbe impostare tutti i progetti che avrò la possibilità di intraprendere in BIM, anche dalla “semplice” ristrutturazione. Tramite il Master e il tirocinio svolto in uno studio già ben avviato in BIM, sto acquisendo sempre maggior confidenza e abilità con il software e con la possibilità di estrarre le informazioni che mi servono per studiare in modo approfondito un progetto evitando errori o avendo la possibilità di scoprirli! " Architetto

"Sì anche se questo Master ti permette di poter scegliere più di una strada. Credo che avendo ricevuto una formazione ampia su diversi argomenti, sarà possibile, un giorno, poter scegliere di operare in un altro ambito"

"Per quanto riguarda il mio futuro lavorativo, dopo questo Master di certo ne vedo uno, e questo non è per niente scontato. Sono entrata in contatto con realtà, società e studi altrimenti inavvicinabili e questo significa che la formazione in ambito BIM si rivelerà strategica per il mio futuro."

"No, non credo di poter individuare un possibile orizzonte professionale percorribile. Piuttosto il Master incrementa in me la curiosità professionale di accrescermi in merito al mondo BIM ed ai software, quali Revit, per raggiungere orizzonti professionali in merito al mondo della progettazione architettonica."

"Grazie allo stage ho potuto vedere ed interfacciarmi con diverse realtà e diverse linee di pensiero. Mi piace il mio lavoro e la mia professione ma ho capito che voglio fare di più." Architetto 

Qual è il valore aggiunto del Master che avete potuto cogliere per migliorare la vostra preparazione?


“Credo che il Master si collochi nella spaccatura tra il vecchio modo di concepire l’architettura e quello che sarà il futuro... ci aiuterà a prevedere gli errori possibili, a gestire meglio la progettazione e a risparmiare su eventuali errori che la progettazione classica ci ha portato a non contenere negli ultimi anni”.
Architetto

“La possibilità di avere un’infarinatura generale di quello che è il mondo BIM in rapporto ai progetti che si stanno  sviluppando ora in Italia e apprendere quello che potrebbe essere il percorso da seguire per sviluppare tale metodologia nel miglior modo possibile”.
Ingegnere

“Sicuramente la capacità di gestire un progetto in maniera multidisciplinare...a immagazzinare ed elaborare tutti i dati che entrano nel flusso di informazioni che caratterizzano un progetto, gestendo di conseguenza in maniera ottimale tutto il ciclo di vita dell’edificio”.
Architetto

“Sì, ritengo che il corso sia molto ben strutturato e possa fornire non solo a me ma a tutti i miei colleghi, delle ottime opportunità per inserirsi nel mondo del lavoro ad un livello molto alto anche, poiché la preparazione e la formazione è molto curata, molto attenta e di conseguenza è attuale, cioè il mercato sta cercando professionisti preparati in questo ambito. Quindi ritengo che il corso sia assolutamente consigliabile per chi volesse intraprendere questo percorso”.
Architetto

“Sì, soprattutto per chi si trova già nel mondo del lavoro, il Master consente di incrementare nel corso dell’anno competenze e punti di vista differenti spendibili nel mondo del lavoro in costante concorrenza. Per coloro che sono agli inizi della carriera fornisce un “asso nella manica” di alto livello (a differenza di tutti i corsi più o meno accreditati che si spacciano per qualificati e qualificanti con poche ore di formazione) per inserirsi in realtà professionali all’interno delle quali non è spesso così semplice entrare”.
Architetto

"Il valore aggiunto è la bravura degli insegnanti e delle persone che ci hanno seguito e accompagnato durante tutto questo percorso."

"Il Master, grazie all’eterogeneità e dinamicità di approccio e attività, a mio avviso riflette appieno la portata innovativa del BIM e si colloca in modo integrato e allo stesso tempo dirompente nella preparazione di ciascun partecipante, riuscendo a far incontrare le esigenze di conoscenza e approfondimento con quelle di inserimento lavorativo, in un settore in cui l’accesso ai dati e la disponibilità di informazione potenziata e immediata ai fini della progettazione fanno la differenza in termini di qualità, definizione e velocità. Questo è di per sé un grande valora aggiunto."

"Reputo quale valore aggiunto del Master, inaspettato o desiderato che sia, forse la giovane età dei membri del gruppo BIMabc che hanno permesso un maggiore coinvolgimento personale e del gruppo nei confronti del Master. Un ulteriore valore aggiunto, questo sì, inaspettato, è stato il seguirsi di innumerevoli programmi, software su cui sono state fatte lezioni ad-hoc."

Hai delle domande? Vuoi avere altre informazioni sul Master?

Contattaci QUI o vieni a sentire la

PRESENTAZIONE DEL MASTER in cui verranno illustrate le caratteristiche del Master e a cui parteciperanno le aziende partner e gli studenti degli scorsi anni


I nostri numeri

Edizioni

4

Ore totali

6024

Giorni di lezioni

336

Relatori

104

Allievi

61

di cui Ingegneri

24

di cui Architetti

37
© 2018 www.bimabc.polimi.it